Dal 27 al 30 ottobre , si è svolta a Padova l'edizione 2011 della fiera “Auto e Moto d'Epoca”, consueto appuntamento italiano con gli appassionati italiani dei veicoli d'epoca.
Questa edizione del salone ha superato ogni precedente record, accogliendo ben 65.000 visitatori in periodo poco felice per l'economia mondiale e con un bi-glietto d'ingresso che ha raggiunto il con-siderevole costo di 18 euro: segno evidente che la passione per le auto d'epoca non è ancora intaccata dalla crisi. Quest'anno, dopo un'assenza che durava dal 2009, il R.I.A.S.C. è tornato a Padova con un grande stand dedicato alla storia sportiva della Marca e lo ha fatto grazie alla collaborazione di Citroën Italia, che ha sostenuto i costi delle aree e dell'alle-stimento, ma anche grazie ai Club 2CV di Beinette e Lodi ed all'IDéeSse Club, che hanno fornito le vetture esposte nello stand: sulla moquette rossa che ricopriva la superficie, era possibile ammirare una 2CV Cross, esposta a fianco di una se-conda bicilindrica, reduce dal raid in Libia organizzato dall'amico Bruno Pelligra nel 2008 ed una DSuper che riprodu-ceva la livrea arancione delle vetture che ospitavano i giornalisti ed i cineoperatori al seguito della Parigi-Persepoli-Parigi del 1971. Accanto ai tre pezzi storici, era esposta la Citroën DS3R3 dell'attuale Campionato Italiano Rally, vincitrice con Simone Campedelli del titolo Junior 2011. Lo stand ha fatto anche da sfondo alla presentazione del numero di ottobre del nostro «Le Citroën», interamente dedi-cato alla storia sportiva della Marca e molti Soci hanno così potuto ritirare a Padova la propria copia della rivista. La presenza del presidente onorario del R.I.A.S.C., Walter Brugnotti, nel giorno d'apertura della fiera, è stata un'ottima occasione per scambiare opinioni e punti di vista e per rispondere direttamente ai quesiti posti di Soci sui temi connessi al-l'attività del Registro.

 

 

 

 

 

Un grazie di cuore a Maurizio ed Ilaria che hanno organizzato tutto ed ospitato la mia DS per questo evento .